“Lo sai perché mi piace cucinare?”

“No, perché”?

“Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!”

Julie&Julia

Visualizzazioni totali

domenica 3 novembre 2013

Tartine di polenta taragna con salsa di cipolle e salame al tartufo.

Rieccomi, amici, con un altro dei miei esperimenti domenicali (fino a dora non è mai morto nessuno...). Oggi ho voluto sperimentare un ingrediente che ho conosciuto da poco tempo in Valle d'Aosta: la polenta taragna. Così quando sono tornata da quella magnifica terra, oltre a portarmi impressa nella memoria la spettacolare vista del Forte di Bard (secondo me una delle sette meraviglie), mi sono fatta anche una scorta di prodotti che ho avuto modo di assaggiare.
Vediamo, allora, cosa ci serve per preparare le nostre tartine.

250 gr di polenta taragna
1 l di acqua
sale
2 cucchiai di olio

salsa di cipolle (io Lazzaris)
salame al tartufo (io Salumi Armini)

Preparare la polenta come consigliato sulla confezione.


A cottura ultimata (ca 40 minuti) versarla in un piatto largo e basso e far raffreddare.


Una volta fredda e compatta tagliarla a fette non troppo sottili.





Disporre le fette di polenta su un piatto da portata e posizionare su uno dei lati una fettina di salame e sull'altro un cucchiaino di salsa di cipolle. Servire. Vi assicuro che il gusto particolare del salame al tartufo e l'agrodolce della salsa di cipolle esaltano al massimo il sapore "rustico" della polenta. 


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passati. I vostri commenti mi rendono felice e mi invitano a fare di più e meglio. Grazie.