“Lo sai perché mi piace cucinare?”

“No, perché”?

“Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!”

Julie&Julia

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

lunedì 30 agosto 2021

Collaborazione con "Sua Maestà il Porco".

Sono veramente felicissima di ospitare nel mio blog "Sua Maestà il Porco", un'Azienda calabrese nata nel 2012 dall'idea geniale di Michele Dotro. 




La famiglia Dotro ha radici profonde nel tessuto agrario e contadino di questo laborioso paese del vibonese che dista pochi km dalla conosciutissima Tropea. Spilinga si affaccia sul Mar Tirreno e dal laboratorio artigianale allestito da Michele Dotro, nelle giornate più limpide si possono ammirare le isole Eolie, spettacolo che lascia senza parole. I riferimenti al contesto paesaggistico e naturalistico non sono secondari.
L'aria pulita che si respira nel comprensorio del Monte Poro, il microclima particolare, la disponibilità di acqua, e un terreno fertilissimo sono alla base di una produzione agricola d'eccellenza. Michele Dotro, ereditata la sua passione per la campagna, ha deciso da qualche anno di costruire una solida filiera (cortissima) per produrre il celebre salume spalmabile piccante che ha legato il suo destino a Spilinga: la 'nduja.

Sua Maestà il Porco si distingue per la filiera corta. Cosa significa filiera corta? Significa che tutto ciò che serve per realizzare la rinomata 'nduja è prodotto dall'Azienda stessa. Questo, per il consumatore, è sinonimo di qualità. 

Si parte dal peperoncino, varietà “tri pizzi”, una varietà di peperoncino piccante selezionata da diverse generazioni per produrre la famosissima ‘nduja di Spilinga. Le caratteristiche organolettiche, e quindi il sapore e il profumo, ma anche il colore e il congeniale grado di piccantezza di questo peperoncino dalla forma a tre punte lo rendono ottimale per ottenere un prodotto d’eccellenza.



Secondo elemento fondamentale sono i maiali. 




I maiali cresciuti nell'allevamento di "Sua Maestà il Porco" sono di razza Landrace, o incroci di essa. Parliamo quindi di grandi maiali bianchi che raggiungono pesi considerevoli.

Nella 'nduja di "Sua Maestà il Porco" ci finiscono il saporitissimo guanciale e il sottopancia, per cui la componente magra è ottimamente bilanciata con quella grassa (e per altro parliamo di un grasso "nobile").


Finalmente la 'nduja. 





Ora vi mostro subito cosa ho ricevuto: 



'Nduja di carne suina 



Supprissata, prodotta con la carne delle cosce e del filetto. 



Peccato non possiate sentirne il profumo e il sapore attraverso lo schermo. Vi assicuro che è qualcosa si sensazionale. 
Per maggiori informazioni sull'Azienda e sui prodotti vi lascio i link del sito e della loro pagina Facebook. 




Se scansionate il codice seguente potrete vedere un video molto interessante. 



lunedì 2 agosto 2021

Deliziose alla crema.

 Anche se sono perennemente a dieta, un dolcetto non me lo faccio mancare, soprattutto fatto in casa con ingredienti genuini. 

Ed ecco le mie deliziose (non mi hanno gato il tempo di cospargerle di zucchero a velo 😏


Per la frolla (io ho fatto doppia dose): 

  • 2 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 80 gr di olio di semi di girasole
  • 320 gr di farina 
  • 1/2 bustina di lievito per dolci Pane Angeli
  • 1 fialetta di aroma limone Pane Angeli






Far riposare 30 minuti la frolla in frigo, poi stenderla con il matterello e ricavare dei dischetti. 



Infornare a 180° per 10 minuti e far raffreddare. 



Nel frattempo preparare la crema con 
  • 4 tuorli
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di farina 
  • 1/2 l di latte 
  • 1 fialetta di aroma limone Pane Angeli

Per la finitura:
  • zucchero a velo Pane Angeli 
  • granella di nocciole Pane Angeli 





Una volta fredda la crema, farcire un dischetto  e coprire con un altro biscotto. Passare i bordi nella granella di nocciole e cospargere di zucchero a velo.