“Lo sai perché mi piace cucinare?”

“No, perché”?

“Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!”

Julie&Julia

Visualizzazioni totali

venerdì 14 giugno 2019

Partite le selezioni per la Coppa Del Mondo Della Gelateria 2020





12 paesi si contenderanno il 9^ titolo mondiale dal 19 al 21 gennaio 2020 al Sigep di Rimini: 11 squadre sono già state annunciate, l’ultimo ballottaggio ha avuto inizio

Guarda qui le foto


Gli allenamenti per la nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria-evento biennale firmato da SIGEP di Italian Exhibition Group e Gelato&Cultura, che confronta la cultura e la preparazione di professionisti della gelateria, pasticceria, scultura di ghiaccio ed alta gastronomia selezionati tra i migliori esperti nei cinque continenti-sono iniziati

Le squadre selezionate per la Coppa del Mondo della Gelateria 2020 passano dall’Asia all’America Latina, con un cuore europeo che non è mai stato così forte. 
I Paesi che si affronteranno a colpi di gusto, dal 19 al 21 Gennaio 2020 alla Hall Sud del Sigep di Rimini sono: Messico, Singapore, Malesia, Giappone, Germania, Italia, Francia, Spagna, Polonia, Argentina e Colombia. 

Per la prima volta nella storia, le squadre provengono da selezioni ufficiali coordinate dal Comitato d’Onore, realizzate negli ultimi 16 mesi in quattro continenti. Dalle gare alla Feria Internacional del Helado a Città del Messico (febbraio 2018) alla Asian Gelato Cup all’FHA di Singapore (Aprile 2018), dal Longarone Eis Challenge, dicembre 2018, al Sigep Gelato D’Oro (gennaio 2019), dalle selezioni a Varsavia (Expo Sweet) e a Madrid (Intersicop) a febbraio 2019, fino alle recenti competizioni nella sede Valrhona di Tain l’Hermitage e a quelle realizzate presso il Fithep a Buenos Aires, gelatieri, pasticceri, scultori di ghiaccio ed executive chefs di tutto il mondo si sono sfidati con spatole, mantecatori, vaschette e ingredienti di prima qualità! 
  
Dopo anni di partecipazione alternate, Francia e Italia combatteranno finalmente sullo stesso palco, questi Paesi hanno già improntato strategie precise e l’attesa è… bollente
Solo un posto è ancora disponibile: il Comitato sta vagliando le proposte di tre Paesi (Australia, Ungheria e Marocco), tra pochi giorni il verdetto finale. 
I Team managers hanno ancora alcuni mesi per finalizzare i dettagli della loro partecipazione. 
  
Il Presidente della Coppa del Mondo della Gelateria, Giancarlo Timballo, sveladue importanti novità
“La prova della coppa decorata è stata sostituita dalla monoporzione in vetro, soluzione di tendenza che sta conquistando il settore in ogni angolo del pianeta; tutte le altre gare rimarranno invariate. Mentre ringraziamo l’azienda Comprital per aver sponsorizzato numerose edizionI della CMG, siamo lieti di annunciare l’ingresso di PreGel come Platinum Sponsor della competizione; si confermano, invece, Valrhona, Electrolux, Carpigiani”. 
  
Ciascuna squadra sarà composta da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio guidati da un team manager. Cosa ci possiamo aspettare?60 concorrenti14 giudici tecnici, 7 giurati di stampa internazionale, 3 giurati artistici e 8 prove di gara in 3 giornate (vaschetta di gelato decorata, monoporzione in vetro, mystery box, torta artistica gelato, entrée di alta cucina, scultura in ghiaccio e in croccante e il nuovo trend di snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati). 
  
I fans e tutti i gelato-lovers possono avere aggiornamenti in tempo reale sul sito coppamondogelateria.it e sui rispettivi profili Facebook e Instagram. L’hashtag confermato per la prossima edizione e’ #CMG2020.  

giovedì 13 giugno 2019

Pranzo alternativo

La cucina italiana, si sa, è tra le migliori ma a volte qualcosa di diverso non guasta. E sushi wok fu :-)









mercoledì 12 giugno 2019

Collaborazione Casamia




Buongiorno amici, questa mattina voglio parlarvi di pulizie. Faticose, vero? Non se scegliamo i prodotti giusti. Qualche tempo fa ho scoperto l'Azienda Casamia, una moderna azienda che incentra la sua produzione su elementi per la pulizia della casa: dal panno in cotone a quello in spugna di cotone del quale vanta il privilegio di essere leader nella produzione in Italia, dai teli da stiro ai tappeti in genere.
Rispondente alle più rigorose normative industriali per la tutela del consumatore, ha nella completa soddisfazione del Cliente il suo obiettivo principale.
I prodotti per la pulizia della casa, realizzati con materie prime di elevata qualità, vengono costantemente sottoposti a severi controlli durante il ciclo di produzione, per realizzare così un prodotto che non solo svolge la sua funzione in modo ottimale ma dotato di caratteristiche di elevata durata rispetto ai prodotti che abitualmente si possono trovare in commercio.
L’azienda fondata dal Sig. Ugo Gori nel 1950, nasce come laboratorio artigianale per la produzione di scope a Larciano (PT).
Nel 1963 l’azienda si trasferisce a Monsummano Terme (PT) ed inizia la produzione degli strofinacci con l’inserimento del figlio Lauro, il quale nel 1970 amplia il sito produttivo con un primo aggiornamento della tessitura. 
Nel 1985 arriva, con il premio David d'Oro, il primo riconoscimento per l’attività svolta. Nel 1990 l’azienda si trasferisce in un nuovo stabilimento nella zona industriale di Monsummano Terme. Grazie al forte spirito ed impegno imprenditoriale della famiglia, unito alla produzione di articoli di alta qualità, nel corso degli anni si afferma sul mercato. Nel 1992 la Gori Lauro S.n.c., sempre attenta alle trasformazioni e alle necessità del mercato, opera importanti investimenti per aggiornare la propria produzione e lancia sul mercato, con il marchio Casamia, una linea completa di prodotti per la pulizia.
Oggi l’Azienda, dove lavorano 20 persone, grazie all’esperienza dei titolari e ai continui investimenti, è altamente specializzata nella produzione di diverse qualità di panni, in cotone e sintetici, di mop in cotone a filo continuo, filo tagliato e sintetici e nel confezionamento automatico degli stessi, tutto all’insegna della migliore qualità. Nel 2013 è stata riorganizzata completamente tutta la parte della produzione panni e mop nell’attuale sito produttivo e nel nuovo fabbricato di circa 1000 m2, con annesso magazzino per stoccaggio di materie prime e materiale pronto per la spedizione.
I prodotti Casa Mia rispondono a rigorose normative per la tutela del consumatore. I nostri obiettivi sono da sempre da un lato la soddisfazione del cliente dall’altro la creazione di prodotti di qualità duraturi nel tempo, in modo da sopportare molti cicli di lavoro garantendo la loro efficacia. 

Ecco cosa l'azienda mi ha inviato:

Ogni prodotto risponde a delle precise caratteristiche ed è indicato per ogni tipo di superficie. Io li ho già usati e devo dire che mi trovo benissimo. In particolare ho apprezzato il Mop. Con quelli che usavo prima, a volte, mi ritrovavo a dover raccogliere pelucchi dopo aver lavato. ora non più.